martedì 7 maggio 2013

Se siete depresse andate da Sephora #review

E' come coi telefoni, come coi telecomandi, come con una consolle o con un piccì: il giorno prima funzionano e sono fighi, il giorno dopo sono obsoleti.
Il momento in cui avviene tale drastico e fulmineo passaggio è più oscuro e misterioso della trasfigurazione della povera Kim Kardashian che il mondo si ostina a chiamare gravidanza.
Bene, l'altro giorno, con il potere delle più potenti pms, la mia faccia è passata dall'essere un Iphone 5 a Nokia 3310 in una notte, da pelle di giovane sedicenne a Lindsay Lohan dopo una sbronza, roba da methfaces.
Così ho fatto la cosa più ovvia, ad eccezione del suicido per abbrutimento, e sensata da fare,: sono andata da Sephora.
Ne sono uscita con ( prego, leggere con accento fantozziano, grazie): gommage di Ysl per rianimare le assopite cellule epiteliali, uno smalto color Laura Palmer post ritrovamento e Les Beiges di Chanel.


Non sapevo esattamente cosa fosse ma la scritta "Chanel le beiges poudre belle mine naturelle - healthy glow sheer powder" mi pareva abbastanza e sufficiente per non indagare oltre ed andare dritta alla cassa.
Il mio istinto biondo aveva ragione, questo Les Beiges funziona.



Praticamente è un prodotto in polvere che uniforma l'incarnato, dona un colorito mielato ed illumina il viso.
Insomma, mi leva quell'allure mortifero da Cullen che ben mi contraddistingue.
Il tutto senza la menata di fondotinta, illuminante ed altre diavolerie effetto cerone.
La consistenza è sofficissima, praticamente impossibile macchiarsi,  è setoso, leggero e senza troppi sbattimenti risultate carine ed in salute.
Io ho comprato il colore più chiaro, numero 30, ed è giusto per la mia carnagione da rossa naturale, con gli altri sarei sembrata Beyoncé quando ancora non cercava di sbiancarsi.
Mai più senza, amiche, mai più.


Altra diavoleria in mio possesso, di cui mi avete chiesto autorevole opinione, è la Naked Basics di Urban Decay da me chiamata con insistenza Minimal, come la peggiore delle sclerotiche.
L'ho presa online perché Sephora della mia città ha deciso di boicottarmi e non distribuisce le Naked, praticamente vivo nel Medioevo.
Anche questo acquisto ha smosso i miei entusiasmi per un semplice ma validissimo motivo: tutti gli ombretti , ad eccezione dell'illuminante venus, sono estremamente portabili essendo mat.
Gli ombretti durano un sacco, sono ottimi, quasi cremosi e belli pigmentati ma soprattutto niente brillantini, niente finish circensi, niente lustrini, solo colori naturali ed opachi e c'è tutto quello che vi serve in sei ombretti, potete realizzare qualsiasi tipo di trucco da quello più fresco e naturale a quello da Courtney Love sfatta.
Colori perfetti per gente seria che non si metterebbe un ombretto viola per Halloween, che ripudia le palette colorate e che da Clio Make Up non si farebbe truccare manco da morta.




Ho ceduto ed ho acquistato uno smalto bianco  fregandomene del  possibile effetto sbianchetto.
Ho scelto Essie, certa dell' ottima coprenza,  per non evitare il rischio effetto annacquato  che spesso ricorre coi colori chiarissimi.
A me piace, ma forse passo troppo tempo sul blog di Love Aesthetics ed il minimal mi sta corrodendo i neuroni.


Shop the post



24 commenti:

  1. il minimal è una malattia seria #sallo.

    RispondiElimina
  2. ECCO ora voglio quel coso di Chanel!
    Rossana devi smetterla!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Acquisti spettacolari! la naked è fantastica.. lo smalto bianco mi sa di anni '90 (la mia sorellona ai tempi usava davvero il bianchetto) quindi mi piace e quel "coso" di Chanel..bè, è di Chanel! :)

    www.VeryBerryBee.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, anche io alle medie mettevo il bianchetto :)

      Elimina
  4. mammamia che voglia mi hai messo provare questa diavoleria di Chanel...troppa!! Proprio oggi stavo guardando il video promo di Chanel e ho pensato fosse qualcosa di magico ma è minimamente coprente o serve solo per dare un pochetto di colore? Lo smalto te lo approvo al 100% tanto che ne ho preso uno super economico anch'io (2 euro all'acqua e sapone) ma purtroppo è decisamente troppo annacquato e concordo sul minimal anche se purtroppo il mio lato moderatamente kitsch viene fuori, di tanto in tanto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uniforma anche, chiaramente non come un fondotinta in crema!

      Elimina
  5. Devi sempre fare post simili ogni volta che fai shopping!!
    Ti adorooo
    Com'è stato ieri Lana del Rey'?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi è piaciuta molto...
      Live non è il massimo

      Elimina
  6. ciao, grazie per la recensione... posso chiederti quanto costa?
    prima di investire vorrei capire, grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Costa sui 40€ ma li vale tutti :)

      Elimina
    2. grazie mille cara!
      mi sono pure dimenticata di firmare.
      mi chiamo Elisa. grazie ancora & buona giornata :)

      Elimina
  7. Il minimal ci ucciderà. Voglio tutto. Adesso. Nascondetemi il bancomat.

    RispondiElimina
  8. Il minimal ci ucciderà. Voglio tutto. Adesso. Nascondetemi il bancomat.

    RispondiElimina
  9. ecco lo sapevo che devo comprare les beiges!! argh!! la urban decay è la mia marca preferita di make up :)
    vogliamo il post su Lana!!!

    RispondiElimina
  10. Non vado mattissima per il minimal, nel senso che sono chiaramente cosciente che su di me non ha alcun senso ma l'interpretazione di love aesthetics è davvero accattivante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, su di lei tutto quel minimal è bello.
      Poi decontestualizzata dal suo blog non saprei.

      Elimina
  11. piccole meraviglie...comunque è bellissimo il nuovo layout del blog, non cambiarlo più *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, FORSE siamo ad una struttura definitiva che funziona su tutti i browser ( che il problema è quello poi)

      Elimina
  12. Domani vado a vedere Chanel .... sto finendo un prodotto simile di Laura Geller e devo trovare un'alternativa. Proprio qualcosa per un healthy glow.
    Love Aesthetics è fantastica ! Anche se io sono l'esatto contrario: zarra-colorata-brillucicosa ... la seguo con grande interesse, come lei interpreta il bianco nessuno mai !
    Io ho trovato il buon vecchio Marshmallow della Essie, non coprente tipo Tipp Ex ma più glossy, come dice il blogger in questi casi: Adoro ! Martina
    BloggHer women's kaleidoscope

    RispondiElimina
  13. un piccola informazione sulla diavoleria di Chanel? Secca la pelle, secondo te? Mi spiego meglio, ha lo stesso effetto di una cipria che tende a far sembrare la pelle secca? (almeno su di me) :-) grazie

    RispondiElimina
  14. Le Beige di Chanel è troppo scura per me...io sono davvero pelle color Cullen!

    RispondiElimina
  15. Anche io ho preso uno smalto bianco, di l'oreal e devo dire che l'effetto mi piace. Temevo davvero di sembrare un cadavere ripescato da qualche parte, ed invece no! Inoltre, questo per fortuna è molto coprente. Inutile dire che mi piace solo sulle unghie medio-corte

    A.

    RispondiElimina
  16. Anche io stavo proprio cercando uno smalto bianco. Potresti darmi una mano? :)
    Come si chiama il tuo di essie? Ce ne sono così tanti modelli che è impossibile scegliere e vorrei andare sul sicuro:)
    Grazie

    RispondiElimina